Digital-Sat Il Magazine On-Line dedicato alla TV Digitale
  • Tutte le ultime novità dalla TV Satellitare
  • Le notizie sul Digitale Terrestre e la sua offerta
  • Le migliori utilities dedicate ai principali Decoder
  • Recensioni dei migliori prodotti di Hi-Tech
  • Le ultime News dal mondo della TV
  • RADIOFRECCIA

    RADIOFRECCIA

    21:15 _ CINEMA EMOTION

    Nell'aprile 1993 Bruno (Luciano Federico), ideatore e deejay di Radio Raptus, si appresta ad andare in onda per l'ultima volta sulle frequenze della radio creata da lui e gli amici diciotto anni...

  • POTERE ASSOLUTO

    POTERE ASSOLUTO

    21:15 _ CINEMA ENERGY

    Clint Eastwood veste i panni di Luther Whitney, abilissimo ladro che in passato ha gia' scontato parecchi anni di galera. Durante l'ennesimo e difficilissimo furto, Luther si introduce nella...

  • POTERE ASSOLUTO | 21:15 _ CINEMA ENERGY

    0F6T82Idy-k

    Clint Eastwood veste i panni di Luther Whitney, abilissimo ladro che in passato ha gia' scontato parecchi anni di galera. Durante l'ennesimo e difficilissimo furto, Luther si introduce nella residenza di Walter Sullivan (E.G. Marshall), un anziano filantropo considerato uno degli uomini piu' ricchi e potenti degli Stati Uniti e si trova coinvolto in qualcosa di piu' grande: il Presidente degli Stati Uniti in persona (Gene Hackman) e' in quella stessa casa e sta picchiando la sua amante. L'incontro clandestino tra il Presidente Alan Richmond e la signora Sullivan (Melora Hardin), degenerato a causa del comportamento violento di lui, si conclude infatti con l'intervento degli agenti che sono costretti a sparare alla donna per evitare che questa uccida il Presidente. Nascosto, Luther assiste alle operazioni organizzate da Gloria Russell (Judy Davis), assistente personale di Richmond, e dagli agenti Burton (Scott Glenn) e Collin (Dennis Haysbert), per eliminare ogni prova che possa ricondurre alla verita'. La scena del delitto viene ripulita e il Presidente allontanato ma sulla scena del delitto resta una prova: il tagliacarte con il quale la donna ha ferito il suo aggressore prima di essere ammazzata. Luther se ne impadronisce e fugge dalla residenza ma le guardie del corpo si accorgono dell'accaduto... Sull'omonimo romanzo di David Baldacci, Eastwood costruisce un film formidabile: attori fantastici, battute memorabili, messa in scena perfetta, suspense elettrizzante...

    Visualizza scheda sul sito Mediaset Premium

  • HANNIBAL LECTER-LE ORIGINI DEL MALE

    HANNIBAL LECTER-LE ORIGINI DEL MALE

    21:15 _ CINEMA PREMIUM

    In Lituania, un adolescente orfano di guerra, reso muto dagli orrori di cui e' stato testimone, si ritrova chiuso in un orfanotrofio sovietico dove si trova a fare i conti con le prepotenze dei suoi...

  • HANNIBAL LECTER-LE ORIGINI DEL MALE | 21:15 _ CINEMA PREMIUM

    jTn4gqgr6dU

    In Lituania, un adolescente orfano di guerra, reso muto dagli orrori di cui e' stato testimone, si ritrova chiuso in un orfanotrofio sovietico dove si trova a fare i conti con le prepotenze dei suoi perfidi compagni. Ma il giovane non e' un ragazzo come tanti altri: il suo nome e' Hannibal Lecter. Dopo una rocambolesca fuga oltre la cortina di ferro, raggiunge la periferia di Parigi, dove risiede lo zio, suo unico parente. Giunto a Lecter Castle, Hannibal (Gaspard Ulliel) scopre che l'uomo e' morto, ma la sua bellissima e misteriosa vedova giapponese, Lady Murasaki (Gong Li), lo accoglie in casa... La donna lo aiuta a recuperare la voce ma nulla puo' contro i ricordi repressi che lo attanagliano e che alimentano in lui oscuri e angoscianti desideri. Firmato da Peter Webber ("La ragazza con l'orecchino di perla"), il film prequel sullo psichiatra antropofago, si assume il compito di spiegare come Hannibal si trasformo' in "The Cannibal". Il risultato e' un film adrenalinico, ricco di suspense che riesce perfettamente nello scopo di mischiare horror, tragedia e dramma.

    Visualizza scheda sul sito Mediaset Premium

Serie A: stasera Fiorentina - Juventus (diretta Sky Sport e Mediaset Premium)




Simone Rossi (Satred)

Inserito da:

Simone Rossi (Satred)

25 settembre 2012

Ora: 06:00

Fonte: Digital-Sat / Ansa

Sport
Serie A: stasera Fiorentina - Juventus (diretta Sky Sport e Mediaset Premium)

Da Baggio a Berbatov, dallo scudetto conteso del 1982 alle liti a mezzo stampa fra i Della Valle e la famiglia Agnelli-Elkann, fino al caso Conte: Fiorentina-Juventus, in programma stasera (diretta su Sky Sport 1 e Premium Calcio), è una classica del calcio italiano anche per il suo contorno di rivalità, polemiche e sgarbi incrociati.

Come l'inserimento dei bianconeri nella trattativa che stava portando a Firenze l'attaccante Dimitar Berbatov nell'ultima sessione di calciomercato. Già in volo per Firenze dove era atteso per le visite mediche, il bulgaro per qualche ora è stato vicino alla Juve prima di firmare con gli inglesi del Fulham. Un giallo che, unito ai tentativi bianconeri di acquistare Stevan Jovetic, ha riacceso l'astio fra le due tifoserie. E ha ricordato vecchie storie di mercato. Nel 1990, pochi giorni dopo aver battuto la Fiorentina in finale di Coppa Uefa tra le polemiche per l'arbitraggio, la Juventus ufficializzò l'acquisto del campione viola Roberto Baggio. Un affare che scatenò incidenti in città. 

Diego Della Valle ai vertici della Fiat, John Elkann e Sergio Marchionne, hanno caricato a mille i tifosi gigliati: al Franchi c'è il tutto esaurito da giorni. Intanto sono circa duemila i supporter bianconeri attesi a Firenze. La questura fiorentina ha chiesto rinforzi al ministero per intensificare i servizi di sorveglianza fuori e dentro lo stadio e sta predisponendo le misure necessarie a ospitare Conte nel caso dovesse decidere di vedersi la partita dalla tribuna d'onore

Serie A: stasera Fiorentina - Juventus (diretta Sky Sport e Mediaset Premium)«Nel calcio nessuna squadra è invincibile, tutte sono battibili anche se qualcuna è più dura da superare». Vincenzo Montella ha cominciato così la lunga attesa per Fiorentina-Juventus: a lui e alla sua squadra, quinta con 7 punti di cui 6 conquistati al 'Franchi' contro Udinese e Catania, il compito di provare a fermare la Signora, finora artefice di ben 43 risultati utili consecutivi in campionato.

«A Firenze dicono che se vinco poi mi candidano a sindaco? Fossi Matteo Renzi allora mi preoccuperei - ha sorriso il tecnico viola - Battute a parte, la Juve è fortissima in tutto, tecnicamente, tatticamente, fisicamente e di testa. E ha un furore agonistico che rappresenta la sua marcia in più. Ecco, noi dovremo avere quello stesso furore e quella stessa aggressività per tutta la partita. Dobbiamo giocare come stiamo facendo, senza snaturarci, mantenendoci sempre lucidi e freddi». Questo il consiglio di Montella apparso sereno anzichè preoccupato: «Se firmerei per un pari? No, pensarlo sarebbe come una sconfitta. Noi ci prepariamo e giochiamo sempre per vincere, cercheremo di sfruttare al meglio le nostre armi».

Il clima effervescente che si respira attorno a questo match (da segnalare che oggi un gruppo di tifosi ha atteso il tecnico e la squadra davanti all'ingresso del Centro sportivo incitandola con applausi, cori anti-Juve e qualche fumogeno colorato) ha contagiato Montella, ma senza fargli perdere il contatto con la realtà: «Questa gara è come un derby anche a se a Firenze ci sono solo fiorentini - ha sorriso - Aver giocato sabato è un vantaggio, in questo modo non ci siamo fatti logorare dall'attesa sprecando energie preziose. Anche se ho dovuto un pò calmare i miei giocatori».

Sul fronte formazione torneranno dal 1' Pasqual e Ljajic, a destra favorito Cuadrado su Cassani e a centrocampo Migliaccio su Romulo. Per Toni, uno degli ex, spazio a gara in corso.

Serie A: stasera Fiorentina - Juventus (diretta Sky Sport e Mediaset Premium)«Sappiamo sempre ciò che dobbiamo fare. Tra me e Conte c'è assoluta sintonia sul modo di vedere il calcio, la pensiamo esattamente allo stesso modo». Carerra è convinto sulla difficoltà dell'impegno di martedì: «Sarà una partita ostica perchè la Fiorentina è forte, non per le tensioni, che si avvertono solo all'esterno, ma non da parte di chi va in campo. Mi auguro che comunque tutto alla fine si risolva con uno sfottò e che non ci siano incidenti». La delicata sfida di Firenze cade nel periodo magico della Juventus: prima in classifica da sola a punteggio pieno, grande esordio in Europa. Ma Carrera non si fida: «Certo, è aumentata la consapevolezza, dopo questo inizio di stagione. Ma abbiamo ampi margini di miglioramento e dobbiamo ancora lavorare tanto. Inter e Milan vanno male? Hanno tutto il tempo per riprendersi, la stagione è lunga. Piuttosto, pensiamo al fatto che tutti vogliono batterci, e la nostra »provincialità« serve per fare il risultato, anche se giochiamo sempre per vincere fino all'ultimo minuto e non tiriamo mai i remi in barca».

Passando alla formazione, difficilmente si tornerà alla squadra titolare (ammesso che ce ne sia una sola): probabile il rientro di Pirlo, scontata la conferma di Quagliarella, ma sulla fascia destra potrebbe ritornare Lichtsteiner e tra i difensori, potrebbe toccare a Chiellini riposare, con il rientro di Barzagli e la conferma di Lucio. In attesa di recuperare Pepe e Padoin (ci siamo quasi) e Isla sul piano della forma tecnica e della tenuta atletica, la Juve si «accontenta» del primo posto solitario.

Le curiosità di Fiorentina-Juventus: L'ultima vittoria viola in casa contro la Vecchia Signora risale al 13 dicembre 1998: 1-0 con rete di Batistuta. Nei successivi 11 confronti ufficiali disputati a Firenze il bilancio è di 7 pareggi e 4 successi bianconeri. Si tratta della serie negativa record corso per la Fiorentina in casa contro i bianconeri. L'ultimo gol ufficiale casalingo della Fiorentina contro la Juventus risale al 6 marzo 2010 quando, in serie A, i bianconeri si imposero per 2-1. L'autore della rete viola fu Marchionni al 32': da allora si contano i restanti 58' di quel match, più le intere 2 partite successive di campionato del 2010/11 (0-0) e del 2011/12 (vittoria juventina per 5-0), per un totale di 238' di digiuno casalingo viola. L'ex viola Giorgio Chiellini - con la maglia gigliata ha esordito in serie A il 12 settembre 2004, in Roma-Fiorentina 1-0 -, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 300 presenza della propria carriera in campionati professionistici. Le attuali 299 presenze - collezionate indossando le maglie di Livorno, Fiorentina e Juventus - sono così suddivise: 212 in serie A, 79 in B ed 8 in serie C-1. Il debutto di Chiellini in campionati professionistici risale al 14 gennaio 2001: Livorno-Alessandria 2-0, in serie C-1. La Juventus non perde in serie A dal 15 maggio 2011: 0-1 a Parma, alla penultima giornata del campionato 2010/11. Poi si contano 43 giornate utili consecutive con bilancio di 27 vittorie (di cui 6 nelle ultime 6 gare disputate) e 16 pareggi. Si tratta della serie positiva record bianconera nella storia della serie A su girone unico, ancora in corso e della seconda di sempre nella storia della serie A su girone unico: meglio ha fatto solo il Milan dal 1991 al 1993, con 58 giornate di fila senza sconfitte. La Juventus è reduce da 7 affermazioni esterne consecutive in campionato ottenute contro Fiorentina (5-0), Palermo (2-0), Cesena (1-0), Novara (4-0) e Cagliari (2-0) nel 2011/12, Udinese (4-1) e Genoa (3-1) nel 2012/13. L'ultima gara non vinta fuori casa dalla squadra del presidente Agnelli è datata 11 marzo scorso quando, in serie A, impattò per 0-0 a Marassi contro il Genoa.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

Serie A: stasera Fiorentina - Juventus (diretta Sky Sport e Mediaset Premium)FIORENTINA (3-5-2): 1 Viviano, 4 Roncaglia, 2 Gonzalo, 40 Tomovic, 11 Cuadrado, 21 Migliaccio, 26 Pizarro, 20 Borja Valero, 23 Pasqual, 8 Jovetic, 22 Ljajic. (89 Neto, 12 Lupatelli, 3 Hegazy, 31 Camporese, 15 Savic, 92 Romulo, 16 Cassani, 19 Llama, 5 Olivera, 14 Mati Fernandez, 27 Seferovic, 30 Toni). All.: Montella.

Serie A: stasera Fiorentina - Juventus (diretta Sky Sport e Mediaset Premium)JUVENTUS (3-5-2): 1 Buffon, 15 Barzagli, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 26 Lichtsteiner, 23 Vidal, 21 Pirlo, 8 Marchisio, 22 Asamoah, 27 Quagliarella, 9 Vucinic. (30 Storari, 34 Rubinho, 2 Lucio, 4 Caceres, 39 Marrone, 6 Pogba, 33 Isla, 11 De Ceglie, 24 Giaccherini, 12 Giovinco, 32 Matri, 17 Bendtner). All.: Carrera (Conte squalificato).

ARBITRO: Tagliavento di Terni. Il fischietto umbro trova i bianconeri per la prima volta in questa stagione dopo i tre precedenti della scorsa: i tre pareggi esterni in casa di Napoli (3-3), Udinese (0-0) e Milan (1-1). In totale, la Juve è stata diretta 16 volte da Tagliavento e il bilancio riporta sei vittorie, altrettante sconfitte e quattro pareggi. Tra i precedenti non ci sono confronti diretti con la Fiorentina. Gli assistenti di Tagliavento al Franchi, gli assistenti saranno Elenito Giovanni Di Liberatore e Gianluca Cariolato. Il quarto uomo sarà Giorgio Niccolai. Gli arbitri d’area saranno Mauro Bergonzi e Antonio Danilo Giannoccaro.

comments powered by Disqus
Vuoi inserire le nostre News sul tuo sito? Clicca Quì
CERCA IN DIGITAL-SAT
PROVA TECNICA
Prova Tecnica HD TV
Engel Axil RS 4800S
Engel Axil RS 4800S

Ricevitore satellitare HD

PROVA TECNICA
Prova Tecnica High Tech
Marmitek GigaView 821 Wireless Full HD + 3D Audio/Video Sender
ULTIMI DOWNLOADS
SB-5

22.04.2014

Settings

Jepssen SB-5
SB-5

22.04.2014

Settings

Jepssen SB-5
SB-5

22.04.2014

Settings

Jepssen SB-5
3100+-2500+-2100+-15...

21.04.2014

Settings

Clarke-Tech 3100+-2500+-2100+-15...
HD-300 COMBO/HD-300 ...

21.04.2014

Settings

M Vision HD-300 COMBO/HD-300 ...
3100+-2500+-2100+-15...

21.04.2014

Settings

Clarke-Tech 3100+-2500+-2100+-15...
3100+-2500+-2100+-15...

21.04.2014

Settings

Clarke-Tech 3100+-2500+-2100+-15...
3100+-2500+-2100+-15...

21.04.2014

Settings

Clarke-Tech 3100+-2500+-2100+-15...