Dopo lo straordinario successo di ascolti della scorsa stagione torna, in prima serata su Rai 1 (e su Rai HD), la seconda serie di “Che Dio ci aiuti”, la fortunata fiction che vede protagonista ancora una volta Elena Sofia Ricci nei panni della ormai mitica Suor Angela. Una serie che propone un originale mix di drama, commedia e storie sentimentali con uno sguardo sempre più profondo ai temi universali della vita e grande attenzione alle problematiche sociali.

Tante novità attendono, quest’anno, il convento degli Angeli Custodi di Modena: un nuovo bambino e nuove ragazze con le loro appassionanti storie d’amore, tra imprevisti e tanti colpi di scena. A vegliare su di loro, come sempre Suor Angela che si dovrà cimentare, di volta in volta, anche con difficili vicende umane che la coinvolgeranno fortemente.

LA SINOSSI:

Dopo il matrimonio di Giulia e Marco nel finale di prima serie (Serena Rossi e Massimo Poggio) è tempo di nuovi incontri per Suor Angela (Elena Sofia Ricci). Il convento è diventato una famiglia allargata e apre le porte a chi si trova davanti a un bivio importante della propria vita. Suor Angela non fa miracoli ma è sempre presente quando c’è bisogno di ascoltare e non ha mai dimenticato il suo passato difficile, prima di vestire il velo.

Il primo è Guido Corsi (Lino Guanciale), un avvocato che ha abbandonato la professione in seguito ad un grave errore giudiziario ed è in crisi anche nella vita privata perché ha rotto un matrimonio che sembrava perfetto.

Per far carriera Guido ha accettato di fare da tutor nella nuova residenza universitaria del convento ma deve fare i conti col carattere impetuoso di Suor Angela che cercherà di scuoterlo dal suo torpore. Uno scossone glielo darà anche Davide (Cesare Kristian Favoino), un bambino che è stato parte in causa nel suo divorzio e ora è rimasto orfano. L’ex moglie glielo ha affidato prima di morire, ora Guido dovrà prendere una decisione che riapre una ferita mai rimarginata e potrebbe avere conseguenze imprevedibili.

A complicare la vita di Guido c’è l’uragano Azzurra (Francesca Chillemi). Come nella prima serie è una ragazza sopra le righe, capricciosa, volubile ed è ancora in cerca dell’uomo ideale...ma intanto deve mantenersi facendo la tata a Davide, un bambino cresciuto troppo in fretta. Azzurra è un concentrato di disordine, ignoranza e caparbietà. Guido, invece, è razionale, rigido, moralista. Non potrebbero essere più distanti. In realtà, grazie a Davide, potrebbero scoprire di avere in comune molto più di quanto pensino.

Fra le new entries c’è anche Nina (Laura Glavan), giovane avvocato cinico e perfezionista.

Quand’era piccola ha visto la sua famiglia rovinata da un affarista senza scrupoli. Nina si è fatta l’idea di poter contare solo su se stessa e ha deciso di fare l’avvocato per riscattare l’ingiustizia subita, anche se non lo riconoscerebbe mai perché significherebbe ammettere di soffrire ancora.

E poi c’è Chiara (Rosa Diletta Rossi), la figlia del rettore dell’università, la più realizzata delle ragazze di suor Angela. Lavora come praticante nello stesso studio di Nina, che la vede come una raccomandata e cerca ogni pretesto per metterla in difficoltà ma dovrà presto rendersi conto che Chiara è una ragazza sveglia e determinata. La ragazza è fidanzata con Riccardo (Alessandro Borghi), un rapporto che sembra sereno ma dovrà superare molti ostacoli fino al momento in cui qualcosa cambia nell’animo di Chiara. Durante uno dei casi di cui si occupa verrà a contatto con una storia di dolore e speranza. E’ l’inizio di un percorso che la porterà a desiderare qualcosa di diverso rispetto al futuro immaginato con Riccardo. Sarà suor Angela ad aiutarla ad affrontare una scelta impegnativa che potrebbe cambiare per sempre la sua vita.

Nel convento è rimasta anche Margherita (Miriam Dalmazio), che da anatomopatologa cambia specializzazione: dovrà passare un anno in corsia a contatto con malati veri come l’atleta Emilio (Ludovico Fremont), sotto gli occhi vigili del dott. Limbiati (Luca Capuano), un fascinoso medico che nasconde un segreto.

E, soprattutto, c’è la nuova missione di suor Angela: gestire una vera e propria residenza per studenti, ora aperta anche ai maschi, nonostante i continui rimbrotti della Madre superiora (Valeria Fabrizi).

In ogni puntata un problema legato a uno degli ospiti diventa il tema centrale.
La collaborazione tra la razionalità di Guido e l’intuito della nostra suora si dimostrerà preziosa per aiutare i ragazzi a districarsi in quella complicata sfida che è crescere e diventare adulti.

“Che Dio ci aiuti 2”, una coproduzione Rai Fiction – Lux Vide, prodotta da Matilde e Luca Bernabei, per la regia di Francesco Vicario. Otto prime serate in onda su Rai 1 (e Rai HD) da giovedì 21 febbraio. Protagonisti delle tante avventure Azzurra Leonardi (Francesca Chillemi), Guido Corsi (Lino Guanciale), Margherita (Miriam Dalmazio), Nina (Laura Glavan), Chiara (Rosa Diletta Rossi), il piccolo Davide (Cesare Kristian Favoino), il dott. Francesco Limbiati (Luca Capuano) e Riccardo Manzi (Alessandro Borghi). E ancora Giorgio Alfieri (Massimo Wertmuller), Emilio (Ludovico Fremont), Beatrice (Edelfa Chiara Masciotta) e Notaio Leonardi (Riccardo Polizzy Carbonelli). Accanto a Suor Angela ci sarà sempre Suor Costanza interpretata da una straordinaria Valeria Fabrizi.