Digital-Sat Il Magazine On-Line dedicato alla TV Digitale
  • Tutte le ultime novità dalla TV Satellitare
  • Le notizie sul Digitale Terrestre e la sua offerta
  • Le migliori utilities dedicate ai principali Decoder
  • Recensioni dei migliori prodotti di Hi-Tech
  • Le ultime News dal mondo della TV

XDOME HD-1000NC

Recensione: XDome - Ricevitore satellitare/digitale terrestre HD


Inserito da:

Giorgio Cuccureddu

30 marzo 2009


Qualche anno fa, con l'arrivo in Italia di Sky e della codifica NDS,  si fece un gran parlare del famoso "decoder unico", ovvero un ricevitore che permettesse di fruire, in modo legale, dei servizi delle varie pay tv satellitari, Sky inclusa; oggi finalmente abbiamo un ricevitore che sia avvicina moltissimo alla definizione di decoder unico.

Il decoder in oggetto porta il marchio XDome, casa tutta italiana, già nota al pubblico per alcuni suoi prodotti, che fa il suo esordio nel settore dei ricevitori digitali con questo interessante modello, l'HD-1000 NC, il quale sarà oggetto di questa prova tecnica.

L' HD-1000 NC rappresenta una grossa novità nel settore della tv digitale per il semplice fatto che è il primo decoder in Italia a disporre di regolare licenza e certificazione NDS-Videoguard, ovvero con possibilità di utilizzare un regolare abbonamento a Sky senza dover ricorrere a patch o cam varie.

Un vero e proprio " decoder unico" quindi, che permette di utilizzare l'abbonamento Sky, le smart card delle pay tv del digitale terrestre ( mediante Samsung cam o SmarCam) e qualunque altro abbonamento ufficiale di qualunque codifica, mediante utilizzo delle apposite cam ufficiali ( Irdeto, Viaccess, Seca ecc.), il tutto senza dover modificare il firmware originale.

Inoltre l' HD-1000 NC è anche un ricevitore ad alta definizione, quindi pienamente compatibile con l'offerta Sky HD.

ASPETTO E CARATTERISTICHE TECNICHE

Il ricevitore si presenta con un design piuttosto semplice ma comunque gradevole anche se non eccessivamente raffinato; box in colore nero di dimensioni non troppo ridotte ma nella norma (310x235x60mm).
Al centro del frontale troviamo il display e subito sotto l' interruttore di accensione manuale.

Sul lato destro troviamo uno sportellino aprendo il quale abbiamo accesso al card reader e allo slot common interface.
Il card reader è utilizzabile esclusivamente per smart card NDS-Videoguard di Sky Italia, visto che il decoder è commercializzato principalmente per il mercato italiano.
Lo slot common interface è in grado di riconoscere qualunque tipo di cam CI  venga inserita al suo interno; l'ho testato con le cam ufficiali delle principali codifiche, vedi Viaccess, Irdeto ecc., senza rilevare problemi. Nessun problema nemmeno con le cam per digitale terrestre, ovvero Samsung Cam e SmarCam, tramite le quali possiamo tranquillamente utilizzare le smart card di Mediaset Premium, Dahlia, Glamour Plus ed eventuali altri operatori.
Per dovere di cronaca devo dire che sul ricevitore non è purtroppo possibile utilizzare le cam non ufficiali, ad esempio Diablo Cam, T-Rex/Dragon ecc.; questi tipi di cam, che come tutti sappiamo dispongono di emulatori, vengono riconosciute dal ricevitore ma poi non ne viene permesso il funzionamento ed è facile supporne il motivo, trattandosi di un ricevitore indirizzato ad un utilizzo prettamente legale.



Il ricevitore non è compatibile con i servizi interattivi di Sky come ad esempio i mosaici ( tipo Sky Tg 24 active o Sky Sport Interactive), i servizi di scommesse on-line di Sky,  l'EPG settimanale di Sky (cioè l'applicazione interattiva che consente di consultare anticipatamente la programmazione dei canali offerti da Sky e degli altri canali accessibili mediante il decoder), nonchè messaggi e-mail ed OSD (cioè le funzioni di messaggistica all'abbonato offerte da Sky).
Non disponendo di modem non è nemmeno possibile l'acquisto di eventi in pay per view, che andrà fatto telefonicamente.

Una cosa degna di nota e che francamente non ho mai trovato su un ricevitore digitale è il tastino di reset, che potete vedere nella foto sopra sul lato sinistro a fianco del card reader; premendo il tasto si ottiene il reboot completo del ricevitore senza dover staccare la spina.

Sul lato sinistro troviamo un'altro sportellino che nasconde i comandi manuali principali; ci troviamo tutti i comandi più importanti, incluso l'accesso al menù, quindi siamo in grado di operare sul ricevitore anche nel caso che il telecomando dovesse guastarsi.



Sul retro del decoder, da sinistra a destra troviamo l'ingresso e uscita loop del tuner satellitare, ingresso e uscita loop del tuner terrestre, un'uscita audio digitale SPDIF, due prese Scart per TV e VCR,  un commutatore RGB/YPbPr ( da utilizzare se si una l'uscita Component), un'uscita HDMI, uscite audio/video stereo RCA, un' uscita video composito e infine una porta USB 2.0. Manca l'interruttore di rete quindi per disalimentarlo occorre staccare la spina.
L'
uscita video component è purtroppo limitata a SD 576i per motivi di protezione.
Da notare che non è presente una porta seriale, ma vista la presenza della porta USB direi che questo non rappresenta un problema.



Apriamo il coperchio per dare un' occhiata all'interno. Al centro della motherboard, coperto dal dissipatore di calore, si nota subito il processore, un Broadcom BCM7402, che garantisce al decoder buone performance.  Il ricevitore disponde di 16MB di memoria flash, 128 Mb di SDRAM e 32Kb di Eeprom.
Sul lato destro in alto vediamo i due tuner.
Ottima anche la dissipazione del calore, infatti anche dopo essere stato in funzione per lungo tempo, il ricevitore non risulta particolarmente " caldo", grazie anche all'ampio spazio presente nel box.


Il telecomando è di dimensioni più o meno normali e direi che è molto somigliante nella forma al telecomando degli Skybox; esso contiene naturalmente tutti i comandi necessari al ricevitore.
Nella parte alta troviamo i tasti Power, il V-Format che permette di selezionare la risoluzione video ( risoluzioni supportate 1080i/720p/576p/576i), il tasto Text per accedere al televideo, il tasto Mute e il tasto Source.
Al centro troviamo i 4 tasti freccia per muoversi tra i vari menù e il tasto Ok ( che richiama anche la lista canali), e tutto intorno i vari tasti Menù, Guide, Exit, Back e Opt+ tasto che visualizza tutti dati del canale su cui siamo sintonizzati e ci permette anche velocemente di cancellare il canale, rinominarlo o bloccarlo.
Subito sotto abbiamo il controllo volume e i tasti per il cambio canali con in mezzo il tasto i ( info).
Seguono i quattro tasti colorati che ci permettoni di accedere velocemente alla lista canali ( Rosso),  alle liste preferiti ( Verde), alla lista sat/terretre ( Giallo) e all'elenco dei canali suddivisi per codifica ( Blu). Infine abbiamo i 10 tasti numerici.

UTILIZZO DEL RICEVITORE

Passiamo ora alla prova su strada, quindi accendiamo il ricevitore e vediamo in dettaglio le funzioni che offre il menù di gestione.

Il menu principale, abbastanza semplice nell'uso, è composto da vari sottomenù attraverso i quali abbiamo completo controllo della nostra macchina.

La prima opzione che incontriamo è il menù Preferenze, nel quale troviamo sei voci e precisamente Controllo familiare, Controllo familiare smartcard, Impostazioni lingua, Impostazione ora, Impostazione A/V e Altre impostazioni (duarata informazioni, trasparenza OSD e salvaschermo). Mi sembra perfettamente inutile soffermarmi a descrivere queste funzioni visto che sono comuni a tutti i ricevitori e sono note a tutti.  

La seconda voce che incontriamo nel menù è Elaborazione canali, classica opzione per la gestione della lista canali che ci consente di agire a piacimento sulla nostra lista canali; possiamo quindi spostare , cancellare, rinominare i canali, creare liste di canali  favoriti e proteggere con password i canali desiderati.

Il menù è suddiviso in quattro voci, Modifica elenco canali terrestri, Modifica elenco canali satellitari, Modifica elenco preferiti e Aggiornamento numerazione canali, voce riferita ai soli canali terrestri

Proseguiamo nell'analisi del menù principale ed incontriamo il menù Installazione, senza dubbio il più importante nel quale sono contenute le funzioni fondamentali del ricevitore.


Esso è suddiviso in sette opzioni. La prima, Ricerca canale terrestre, ci permette di sintonizzare tutti i canali digitali terrestri presenti nella nostra zona; possiamo eseguire una ricerca manuale o automatica.


Ricerca canale satellitare è il classico menù per la ricerca dei canali sat; anche in questo caso possiamo eseguire una ricerca canali automatica o manuale su un singolo transponder, su tutti i canali o solo su quelli in chiaro.
Il ricevitore supporta tutti i tipi di impianto, dal motorizzato Usals o Diseqc 1.2, al fisso con uno o più LNB a comando Diseqc e anche al tipo SCD unicable.
Nota dolente, non  è prevista la ricerca blind scan ed è un peccato visto che il decoder supporta gli impianti motorizzati.

Il tuner ha una buona sensibilità e la velocità di ricerca canali è nella media, infatti il ricevitore ha eseguito una ricerca automatica su HotBird in circa 8 minuti circa, sintonizzando naturalmente in modo automatico tutti i canali ricevibili.

La voce Aggiornamento software permette di aggiornare il firmware del decoder via OTA se e quando questo verrà reso disponibile in tale modalità.


Aggiornamento auto periodico è una voce riferita ai soli canali terrestri e permette di eseguire in automatico la ricerca di nuovi canali in stand by nel giorno e ora che imposteremo.

Numerazione canali automatica permette di impostare la numerazione automatica dei canali digitali terrestri.

Aggiorna PPCD permette invece di caricare sul decoder una lista canali preconfezionata utilizzando la porta USB

Impostazioni di fabbrica esegue il reset del decoder e lo riporta allo stato originale.

L'ultimo menù che incontriamo è Sistema.

Le voci Stato e Stato CA, ci permetto di visualizzare i dati tecnici del ricevitore, quali versione software, hardware ecc. a i dati relativi al cas integrato

Rilevamento segnale è un'interessante opzione che permette di visualizzare il livello e la qualità del segnale di un satellite                                              

Infine abbiamo la voce Interfaccia comune che visualizza i dati della cam eventualmente inserita nello slot CI.

Alla lista canali si accede premendo il tasto OK oppure anche col tasto rosso. Premendo il tasto rosso My TV più volte, si cambia il tipo di elenco canali; precisamente abbiamo cinque tipi di elenco, ovvero Tv ( tutti i canali tv), Radio ( tutti i canali radio), HD Tv ( tutti i canali in alta definizione), Sky Italia ( tutti i canali del provider italiano) e Visti di recente ( i canali più visti).

Premendo il tasto i appare la barra delle informazioni; premendo una seconda volta ci appare una seconda videata con i dettagli del programma in onda

Prmendo il tasto Guide si accede alla guida elettronica dei programmi, la quale fornisce le informazioni disponibili per il canale sul quale siamo sintonizzati.

Come già detto il ricevitore può gestire canali ad alta definizione trasmessi in DVB-S, DVB-S2 e DVB-T e supporta le risoluzioni 1080i/720p/576p/576i.
La qualità video in HD è buona, sicuramente migliore di quella degli Skybox HD; naturalmente i risultati migliori si ottengo utilizzando l'uscita HDMI.
Come già detto il decoder può gestire i canali in HD trasmessi anche sul digitale terrestre in standard DVB-T, nelle zone in cui questi sono presenti.


SOFTWARE

Parlare del supporto software di questo ricevitore è pressochè inutile in quanto questo è praticamente assente; infatti non verrà rilasciato alcun firmware su internet e nessun tools tipo settings editor ecc.. Questa per la XDome è stata una scelta obbligata ed è vincolata al rilascio della licenza NDS. Come tutti sappiamo la politica di Sky è sempre stata quella di blindare i propri ricevitori principalmente per proteggere la sicurezza del proprio sistema di codifica, quindi come non esiste alcun software per lo Skybox lo stesso è stato imposto per questo ricevitore.
Unica eccezione saranno i settings per i quali la XDome ha già previsto la creazione di liste mono e dual feed con aggiornamento più o meno mensile; questa liste saranno pubblicate sul nostro portale e saranno caricabili sul decoder attraverso la porta USB, utilizzando la voce Aggiorna PPCD del menù. Per l'utente non sarà possibile creare dei settings personalizzati, primo perchè non sarà disponibile un editor e secondo perchè il decoder accetterà liste canali contenenti una firma digitale che solo la casa madre può inserire nel file

CONCLUSIONI

Senza dubbio l' HD-1000NC rappresenta una grossa novità e una svolta nel mondo dei ricevitori digitali. Le prestazioni sono più che ottime e se consideriamo che con soli 199 euro ci portiamo a casa un decoder ad alta definizione, combo e che può sostituire lo skybox...... direi sicuramente che non è poco.

Sul nostro forum, Digital-Forum,  è stata aperta una discussione su questo ricevitore; per chi avesse piacere di perteciparvi ecco il link.

Chi volesse acquistare il ricevitore può rivolgersi ai nostri sponsor, Tvsatitaly  o Teknodigital

GIORGIO CUCCUREDDU

CERCA IN DIGITAL-SAT
PROVA TECNICA
Prova Tecnica HD TV
Engel Axil RS 4800S
Engel Axil RS 4800S

Ricevitore satellitare HD

PROVA TECNICA
Prova Tecnica High Tech
Marmitek GigaView 821 Wireless Full HD + 3D Audio/Video Sender
ULTIMI DOWNLOADS
Sat Hd California

22.10.2014

Settings

Line@TECH Sat Hd California
HD-300 COMBO/HD-300 ...

21.10.2014

Settings

M Vision HD-300 COMBO/HD-300 ...
HD-270 CN

21.10.2014

Settings

M Vision HD-270 CN
HD-270 CN

21.10.2014

Settings

M Vision HD-270 CN
HK540

21.10.2014

Settings

BWARE HK540
JB007

21.10.2014

Settings

BWARE JB007
JB007

21.10.2014

Settings

BWARE JB007
JB007

21.10.2014

Settings

BWARE JB007